Sepino

/ Molise

Francesco Pozzato

Sepino è adagiato su di un colle all’altitudine di circa 700 metri: costituisce una delle ultime propaggini nord-orientali del massiccio del Matese.

4_Sepino
6_Sepino
9_Sepino
7_Sepino
10_Sepino

Sepino è adagiato su di un colle all’altitudine di circa 700 metri: costituisce una delle ultime propaggini nord-orientali del massiccio del Matese, un territorio che racchiude secoli di storia della valle incontaminata del fiume Tammaro, ricca di sorgenti salutari e di boschi secolari. Nel borgo di Sepino convivono elementi di interesse storico e naturalistico: tra le sue principali attrazioni si annoverano il sito archeologico dell’antica città romana – ben conservata – di Saepinum, il borgo medioevale, i paesaggi del Pianoro di Campitello e di tutta la montagna.

Francesco Pozzato

(Vicenza, 1992)             

Francesco Pozzato vive e lavora tra Venezia e Vicenza. Il suo lavoro è incentrato sull’analisi del rapporto che intercorre tra materia e storia, tra tridimensionalità e temporalità, e più in particolare sulla relazione tra materie prime e il periodo storico definito Antichità. Secondo l’artista, infatti, il passato del genere umano ha avuto un’influenza profonda sull’uomo contemporaneo. La società, in particolare quella occidentale, ha subito nel corso della storia cambiamenti radicali, caratterizzati da un’accelerazione sempre maggiore. La ricerca artistica di Pozzato nasce dalla riflessione su questa discrepanza, nel tentativo di comprendere come l’Antico, apparentemente scomparso, possa dialogare con la contemporaneità e viceversa.

Ha completato i suoi studi in Teatro e in seguito in Arti Visive all’Università Iuav di Venezia ed è attualmente iscritto a Storia del Mediterraneo Antico e Medievale all’Università Ca’ Foscari. Nel 2019 è stato artista in residenza presso BoCs Art, Cosenza e nel 2018 presso gli atelier della Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia.
Il suo lavoro è stato esposto presso Galleria A+A, Venezia, 2019; Cattedrale Ex Macello, Padova, 2019; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, 2018. Nel 2019 ha presentato il proprio lavoro in una mostra personale dal titolo “In this Sign, You Shall Lose”, curata da Saverio Bonato presso Spazio Shed a Schio. Nel 2018 ha partecipato al al workshop Q-Rated, curato da La Quadriennale di Roma a Lecce, con Zach Blas, Rana Hamadeh e Robert Leckie.

1_Francesco Pozzato_1068 BC
Francesco Pozzato, 1068 BC (My Father), 2018. Courtesy l’artista.
2_Francesco Pozzato_Horatius Cocles is in Venice
Francesco Pozzato, Horatius Cocles is in Venice, 2019. Courtesy l’artista.
3_Francesco Pozzato_Pictos victos
Francesco Pozzato, Pictos victos / hostis deleta / lvdite secvri, 2019. Courtesy l’artista.
4_Francesco Pozzato_The loser standing small
Francesco Pozzato, The loser standing small (St. Theodore), 2019. Courtesy l’artista.
5_Francesco Pozzato_Tiber
Francesco Pozzato, Tiber (rolling water), 2019. Courtesy l’artista

L’intervento artistico di Francesco Pozzato per Una boccata d'arte

Francesco Pozzato si è confrontato con l’antica città e parco archeologico di Saepinum, distante pochi chilometri dal borgo di Sepino.
spolia indaga il rapporto tra storia e archeologia nel tentativo di dare voce ai vinti, non solo tramite il racconto parziale dei vincitori, ma tramite l’archeologia, che ci parla della loro cultura e della loro civiltà.
Una relazione, quella tra vincitori e vinti, che sfuma negli eventi storici. L’indagine di Pozzato si è servita da una parte di fonti scritte, attivate dal confronto con studiose e archeologhe, e dall’altra del territorio stesso, un paesaggio montuoso ricco di boschi e puntellato di antichi santuari e città fortificate.
Quattro delle installazioni di Pozzato sono poste presso il prato antistante porta Bojano, all’interno della basilica, della casa con l’impluvium, e del mausoleo di Ennio Marso. I materiali utilizzati richiamano le tecniche dell’archeologia contemporanea; i teli di TNT, i tubi Innocenti delle impalcature e dei sostegni, materiali metallici, bronzo, manufatti stampati in 3D. Inoltre, grandi stampe fotografiche saranno appese ai balconi delle case del borgo.

come-muoiono-i-persecutori,5-01-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
come-muoio-i-persecutori,5-05-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
come muoionoi persecutori- ph F. POZZATO
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
Monumento-al-293a.C.-01-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
Monumento-al-293a.C.-04-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
monumento-al-293a.C
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
kzha01-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
kzha02-Francesco-Pozzzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
kzha04-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
Rivestimento-in-cementizio-a-base-fittileche-oscilla--03-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
Rivestimento-in-cemento-a-base-fittile-che-oscilla-05-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-web.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace
scarti-e-parti-03-Francesco-Pozzato-@Alessandro-Pace-stampa.jpg
Francesco Pozzato, spolia, 2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili. Area archeologica di Altilia-Saepinum, SP82, 86017 Sepino (CB). Courtesy l'artista, Fondazione Elpis e GALLERIA CONTINUA. Foto: Alessandro Pace

Francesco Pozzato

spolia

2020, elementi metallici, giunti metallici (bronzo, alluminio, ferro, acciaio) pvc, tessuto TNT, stampa 3d, stampa fotografica, dimensioni variabili.

A cura di Michele Tiberio

/ Inaugurazione
  • 12 settembre 2020
  • h. 17.30

In occasione dell’inaugurazione è previsto un talk introduttivo che inizierà alle 17.30. Il teatro ha una capienza limitata a 80 posti a sedere, al raggiungimento del numero massimo non sarà più possibile accedere al teatro. A tutti i partecipanti è richiesto di indossare sempre la mascherina, rispettare distanziamento sociale e sedersi solo nei posti segnalati.

/ Luogo