Adelita Husni-Bey

Milano (1985)

Una Boccata d’Arte 2021, Adelita Husni-Bey, Il tempo ripetuto // Repeated Time, Radicondoli (SI), Toscana. Courtesy: Fondazione Elpis e Galleria Continua. Ph. Nicola Ughi.

Realizzerà un intervento in situ nel borgo di Radicondoli, in Toscana. Artista e pedagoga influenzata dall’anarco-collettivismo, il teatro, la giurisprudenza e gli studi urbani, ha organizzato workshop, pubblicazioni, trasmissioni radiofoniche, archivi e opere focalizzate sull’uso di modelli pedagogici non competitivi, attraverso i sistemi dell’arte contemporanea. Insegna al Copper Union di New York; nel 2017 rappresenta l’Italia alla 57. Biennale di Venezia. Tra le sue mostre più recenti: Maktspill, Bergen Kunsthall, 2020 e Chiron, New Museum, New York, 2019. Il suo collaboratore Elpis è Martina Marolda.

la mostra

Il tempo ripetuto // Repeated Time

a cura di Martina Marolda

ll tempo Ripetuto // Repeated Time è un’opera installativa sonora diffusa che fa riferimento all’incessante ripetersi delle pandemie: un nodo centrale del lavoro svolto dall’artista Adelita Husni-Bey con OCRA, giovane Orchestra da Camera di Radicondoli.
Prendendo spunto da esercizi di pedagogia sonora, ideati dalla Scratch Orchestra, Anna Halprin, UltraRed e Pauline Oliveros, l’artista ha guidato OCRA nella produzione di partiture sperimentali che riflettono il vissuto personale dei musicisti, attraverso una serie di improvvisazioni svoltesi senza conduttore.
L’orchestra ha suonato immagini, rielaborando attraverso i propri strumenti cronache e narrazioni riguardanti sia l’ondata di peste del 1630-1633 in Val d’Elsa, che l’esperienza del lockdown odierno. L’opera sonora si avvale delle voci dell’associazione teatrale Rabèl per l’interpretazione di decreti e ordinanze dal carattere giuridico.
Queste si intrecciano alle riflessioni dei componenti di OCRA sulle pandemie e sulla loro capacità di enfatizzare rapporti di potere sociali preesistenti. L’installazione audio immersiva si snoda in tre vicoli del borgo convogliando nelle Scuderie del Comune.

Aperto dal mer alla dom ore 10-13 e 15-18, mar chiuso.
Per prenotare la tua visita: info turistiche Radicondoli tel. 0577 790800 | turismo@radocondolinet.it

il borgo

Radicondoli, Toscana

43°15’29.4″N 11°02’43.5″E

Una Boccata d’Arte 2021, Adelita Husni-Bey, ll tempo Ripetuto // Repeated Time. Veduta panoramica di Radicondoli (SI), Toscana. Courtesy: Fondazione Elpis e Galleria Continua. Ph. Nicola Ughi.

Radicondoli è un borgo di 937 abitanti nella provincia di Siena, da cui dista 44km, in Toscana.
Nel corso del XIV sec. è stato un importante centro dell’artigianato tessile dello Stato Senese grazie alla lavorazione della lana. Il centro monumentale è la Collegiata dei Santi Simone e Giuda, costruita sui resti di un’antica pieve romanica. Il Radicondoli Festival nasce nel 1986, si tiene tutti gli anni, tra luglio ed agosto, e da sempre intreccia i fili del teatro colto e popolare.

→ Scarica l’invito

Si ringraziano:
il Sindaco Francesco Guarguaglini, il Vice Sindaco Luca Moda, la Provincia di Siena, Trattoria Tegoni, l’Agriteca, la Pergola, Lebolli, Parvus Flos, la Pro Loco.

altri artisti